La Sophia-Art


del Prof. Antonio Mercurio



Come realizzare nella vita di ogni giorno la sintesi armoniosa di vita e morte?
I cristiani non fanno che pensare alla morte: la morte di Cristo,la morte dei giusti,la morte dei peccatori,come sar la loro morte. Eremiti,monaci e santi,passavano le ore a meditare di fronte a un teschio. I pirati,e tutti coloro che hanno come scopo di dare la morte agli altri,hanno fatto del teschio la loro bandiera. L'uomo moderno rimuove la morte pi che pu dalla sua vita.

Ecco tre modi storici di difendersi dalla paura della morte: meditare sulla morte,dare la morte,rimuovere la morte.E' certo che nessuno di costoro sar mai un artista della sua vita.Chi troppo preoccupato della morte non pu veramente occuparsi della vita.

La Sophia-Art propone di studiare la morte come il torero studia il toro,prima per domarlo e poi per sconfiggerlo con arte in mezzo all'applauso e all'entusiasmo della folla. Il toro sta di fronte al torero ma la morte non sta di fronte a noi: sta dentro di noi e insidia ogni istante della nostra vita. Non parlo della morte biologica ma della morte che castrazione della vita. La morte che rifiuto di amarsi,rifiuto di trasformarsi,rifiuto di donarsi,rifiuto di per-donarsi,rifiuto di liberarsi e di librarsi in volo al di l di qualunque trauma,di qualunque condizionamento o di qualunque ferita narcisistica con annesso il suo relativo progetto di vendetta. Il problema centrale dell'uomo non la morte biologica ma la morte esistenziale e cio la vita che si consuma nella morte senza generare una vita che sia perenne come perenne la vita di ogni opera d'arte.

Ogni artista studia e affronta la morte per sconfiggerla con l'arte.
Ogni sophiartista si allena a fare altrettanto,prendendo come materia non la tela o il marmo,ecc...ma il vissuto quotidiano della sua stessa vita fatto di vissuto relazionale tra s e se stesso,tra s e gli altri,tra s e la vita. Nessuno ci chiede di diventare un torero ma l'amore per la vita ci chiede di diventare artisti della propria vita. Non per sfuggire all'inferno n per sfuggire alla morte ma per piegare la morte e strapparle l'energia che ha dentro e con essa creare nuova vita.

Tutto energia: la vita energia, e questo lo sappiamo tutti. Pure la materia energia , e questo,prima di Einstein,non lo sapevamo.Anche la morte energia e questo,da sempre,lo sanno gli artisti;ora,per,la Sophia-Art ha loro carpito il segreto e pu svelarlo a chiunque.